Posted on Lascia un commento

Tiziana Foschi

È una sensazione spesso eccitante, ma talvolta anche inquietante, quella di osservare l’altro avvenire in sé, sono momenti di oblio totale di se stessi. È come restare al di fuori del proprio corpo, in meditazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *